Elnagh T-Loft 350 Edition Silver

Cristiano Fabris
Elnagh T-Loft 350 Edition Silver

di Cristiano Fabris

(con questo articolo Cristiano Fabris ha vinto la prima edizione de “Reporter per un Giorno“)

Il giusto compromesso per avere tutto a portata di mano

Un antico proverbio latino recita: “la virtù sta nel mezzo” e mai affermazione non fu più giusta per descrivere il semintegrale T-Loft 350 del marchio Elnagh.

Lungo meno di sei metri e mezzo e alto 2,87 metri, si rivolge a chi cerca maneggevolezza nella guida, grazie soprattutto al passo molto corto e alla ridotta altezza. Con tali dimensioni riesce ad offrire tutti i vantaggi che una coppia o una piccola famiglia, ricercano da un veicolo ricreazionale: un matrimoniale sempre pronto (140×220) che sovrasta un garage dotato di doppio vano di accesso, una dinette talmente ampia da ospitare cinque persone adulte, bagno e cucina con dimensioni comode e completi di tutti gli accessori.

Certo non pensate di trovare le maxi dimensioni dei grandi motorhome, ma tutto è realizzato a portata di mano curato nel dettaglio. Avete presente quegli accessori che si comprano dopo che hai imparato a vivere il camper per un po’ di viaggi e vacanze? Ecco nel T- Loft questo non accade, basta vedere la porta di accesso dotata di porta- ombrello, porta immondizia e piccoli vani per riporre il cappellino comodo per quando piove, un mazzo di chiavi di riserva o lo straccio che ti serve prima di salire per non sporcare il pavimento. E ancora tutti i vani sono dotati di sportellini di chiusura, in modo che in viaggio non cada nulla dai pensili distraendo il guidatore.

Saliti a bordo si apprezza la luminosità della zona giorno in cui la dinette a forma di L offre comodità a tutte le sedute anche quelle singole e la razionalità degli spazi fan si che anche i più alti non urtino la testa in alcun spigolo vivo.
Sopra la dinette si trova il secondo letto maxi-singolo (108×195), che ha movimento elettrico e una volta abbassato assume un posizionamento per nulla ostacolante agli occupanti del camper e non occorre né abbassare e né traslare i sedili anteriori. Nella pratica si creano letti opposti garantendo sia la privacy sia l’uso dei servizi del camper.

Questi ultimi sono posizionati al centro del veicolo e ancora una volta le scelte sono state fatte in modo logico e sfruttabile: il frigo illuminato all’interno, ha dimensioni medie di 100 litri e la porta si apre a 180 gradi, senza incontrare alcun impedimento. Il piano cucina dotato di 3 fuochi, ha un piano di appoggio centrale ricavato nella geniale posizione tra fuochi e il generoso lavandino rotondo dotato di miscelatore domestico: praticamente si cucina, si lava e si affetta nello stesso ripiano e senza sprechi di spazio.

Opposto alla cucina c’è il locale toilette a cui si accede con una porta anch’essa a apribile a 180 gradi senza alcun ostacolo. Il bagno, merita un discorso a parte: negli ultimi anni il locale è stato ampliato a scapito degli armadi o dei letti, per generare il locale della doccia separato dal resto del locale. Tutto corretto, ma nell’uso vacanziero quante volte vi siete trovati in due contemporaneamente nel locale bagno? Diciamo che è un angolo dove raccogliamo i nostri pensieri e la nostra intimità. Ecco nel T-Loft il locale è molto ampio, ma non possiede la doccia separata; bensì, attraverso le paratie scorrevoli si ottiene un box doccia di forma tonda e dimensioni casalinghe, con due scoli di scarico, completo di ripiani dove mettere shampo, bagnoschiuma e spugne. Se state pensando che facendo la doccia potreste bagnare i mobili o il lavello, non è così perché il box doccia protegge il resto del locale e sempre nel bagno sono presneti accessori, come porta spazzolini, porta carta igienica e porta salviette. Quest’ultimo per razionalità è posizionato all’altezza della bocchetta di riscaldamento, così in inverno il vostro asciugamano sarà sempre asciutto e caldo.

Un plauso spetta anche per il grande passo in avanti fatto nel grado di finitura come i rivestimenti, gli arredi e la presenza di paretine anticondensa accanto a ogni elemento imbottito (dinette, poltrona e materasso del letto posteriore).
Nella zona posteriore si trovano l’armadio e il letto matrimoniale trasversale ben distanziato dalle pareti che nasconde sotto un rifugio per due bici, tavoli per esterni e accessori utili per il tempo libero. Anche in questo caso i dettagli non sono stati trascurati come il rivestimento il alluminio mandorlato , i vani porta oggetti e le due porte di accesso dall’esterno dotate di fermi-porta, sono state realizzate in modo da limitare l’altezza da terra e facilitare le operazioni di carico e scarico.
Allestito su base Fiat Ducato, questo semintegrale trova a nostro parere nel 2.3 da 130 cv il motore più adatto all’allestimento. Ricordate la virtù sta nel mezzo.

Se però desiderate maggiore brio esiste il cuore sempre di 2300 cc ma con potenza di 148 cv. In entrambe le motorizzazioni vi consigliamo di completare la dotazione con il climatizzatore cabina e il Safety Pack che raggruppa ESP/ASR, cruise control e secondo airbag.

Reporter per un Giorno settima e ultima puntata from NewscampTV on Vimeo.

Lascia un commento

*


*