Campeggi nel bresciano una miniera d’oro

bresciaIl turismo in libertà nel bresciano giace su una vera miniera d’oro, con un volume d’affari annuo che ormai si attesta, al lordo dell’indotto, attorno ai 57 milioni di euro.

I flussi, poi, nel solo 2015 hanno superato quota 400mila arrivi, duperando i 2milioni e mezzo di presenze. Come se non bastasse, quest’anno è previsto un ulteriore incremento del 12%.

Insomma, in provincia di Brescia, quello del campeggio, praticato in tenda, caravan o camper è il vero business turistico, quello che supera tutti. E comunque è un comparto che registra una continua espansione ed evoluzione, a tal punto da essere giunto ad affrire quasi 50 mila posti letto, con 79 campeggi, 13 villaggi turistici e tre strutture «miste», campeggio e villaggio.

Inutile sottolinearlo, logicamente i laghi fanno da padrone nel sistema ricettivo, ma è vero che anche altrove, per esempio, in Valcamonica, si vive una fase espansiva.

4 comments

È da inviare a tutti i Comuni d’Italia e specialmente a quelli che ostacolano con tutti i mezzi l’accesso e la sosta dei camer nel loro territorio.
PS. Siete in grado di separare le varie voci? (Tende, caravan, camper, case mobili, ecc.)

Lascia un commento

*


*